• Musica antica: dall'Alto Salento alla via Francigena

    Musica antica: dall'Alto Salento alla via Francigena

    Dopo i fragori di agosto con i tripudi dei festival e i balli sfrenati che dagli Appennini al Gargano hanno dato il ritmo all’estate, arriverà presto il momento della riflessione e dello spirito. A San Vito dei Normanni in verità è già arrivato, con il Barocco Festival iniziato il 21 agosto e che fa del centro brindisino il comune capofila della rete dei festival di musica antica in Puglia. Rete cui la provincia di Foggia partecipa con la musica sacra de «La Via Francigena del Sud», organizzato dall’associazione Cappella Musicale Iconavetere con il sostegno di Provincia e Apt e da quest’anno dei Comuni che li ospitano.

    Il festival, come recita il nome, segue le tappe in terra di Capitanata della via Francigena, nel Medioevo importante via di pellegrinaggio da Roma a Gerusalemme che nella nostra terra ha lasciato le sue orme nella chiese, santuari ed ostelli che ospitavano i pellegrini durante il viaggio, che non poteva non passare dalla grotta di San Michele a Monte Sant’Angelo, uno dei più antichi santuari della cristianità. Incoronata, santuario di San Matteo, San Leonardo, Basilica di Siponto e naturalmente la grotta dell’Angelo: queste le sedi degli otto concerti che si terranno da 17 settembre al due ottobre, con una tappa nella sede della Provincia a Foggia, nata sotto la spada protettrice dell’angelo guerriero. Concerti legati ai luoghi che li ospitano quindi, caratterizzati dalla ricerca di uno rapporto tra proposte musicali e siti architettonici.

    http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=451376&IDCategoria=1