Angelina

La lingua Arbėreshė e i fuochi di San Giuseppe

Valuta Questa Inserzione
Citazione Originariamente Scritto da Angelina Visualizza Messaggio
A Casalvecchio di Puglia si parla Abėreshė (albanese) e vi sono ancora antiche consuetudini dell'antica tradizione albanese che si sta cercando di rivitalizzare e portare alla conoscenza dei turisti. Una di queste č la festa di San Giuseppe.





Tag: Nessuno Aggiungi / Modifica Tag
Categorie
Non Categorizzato

Commenti

  1. L'avatar di Angelina
    Oggi č il 3.01.2011 le autoritą di Casalvecchio di Puglia e quelle della cittą di Zhur, nella Kossova, stanno lavorando per un proficuo gemellaggio.
    Il prof. Mario Antonello D'Arcangelo che partecipa attivamente ai lavori ci offre il resoconto giornaliero.





    Diario di bordo.
    Giorno 1
    Delegazione arrivata dopo viaggio tranquillo. Autostrada da Kukės a Durrės ultimata, manto degno delle migliori autostrade europee, viabilitą scorrevole. Imbarco regolare, traversata con mare calmo, operazioni di sba...rco senza intralci. Poi noie alla dogana: fermo macchina per ore, problemi burocratici ( ...ma l'Europa quando si deciderą ad entrare in Kosova? Ops...). Una staffetta ufficiale va a prelevare i sette della delegazione da Casalvecchio a Bari. Trasferta senza intralci. Arrivo in hotel nel primo pomeriggio. Pranzo rapido e poi appuntamento al comune di Casalvecchio per saluto Ufficiale dell'Amministrazione Comunale; scambio di discorsi dei due sindaci e del capo delegazione; incontro con la comunitą. A sera cena con prodotti tipici locali. Piano attivitą per il giorno successivo. Alla fine tutti stanchi ma soddisfatti per l'intensa giornata. A domani.




    Mario Antonello D'Arcangelo
    Il S. Marzano era tornato in produzione gią circa 6 mesi fa, ma non si riusciva ad avere nemmeno su ordinazione dai grossisti. Lo vendevano all'asta a 50 euro alla bottiglia su e-bay. Ora ancora non si trova nei bar, ma da noi in alcuni posti č ricomparso, a 14 euro la bottiglia piccola. Potenza degli Arberesh! Comunque per fare prima venite a berlo a casa mia, vi aspetto!




    Mario Antonello D'Arcangelo Diario di bordo.
    Giorno 4

    Colazione all'italiana e poi rapidi in macchina. Destinazione: Foggia.
    Incontro con le massime autoritą della Provincia nonché con i rappresentanti istituzionali del mondo del lavoro. Scambi di saluti, colloqui, opini...oni e progetti, conclusione con i voti di una proficua collaborazione tra le istituzioni delle due parti al fine di costruire concreti legami economici e commerciali in tutti i campi possibili.
    Nel pomeriggio la delegazione č in visita presso un dirigente sindacale: qui viene raggiunta dal messaggio di saluto della segreteria generale provinciale, informata della presenza della delegazione in visita in Italia. Tea break e scambi di doni in segno di fraterna amicizia, con l'auspicio di una futura collaborazione sindacale “Transadriatica”.
    Nel tardo pomeriggio la delegazione visita un impianto industriale per il riciclo delle materie plastiche, mostrando concreto interesse per questo business inedito nell'area balcanica di loro provenienza.
    Cena in hotel.
    In serata spettacolo teatrale, con interludio di una nota (e simpaticissima) cantante arberesh. Verso mezzanotte rientro in hotel. A domani.



    Mario Antonello D'Arcangelo Diario di bordo.
    Giorno 5.

    Sveglia e colazione. Un po' di zucchero in pił nel caffč, c'č un gusto strano in bocca: il sapore del distacco comincia a farsi strada sul palato. Ma c'č ancora una giornata da passare insieme, meglio viverla in tut...ta la sua intensitą. Ore 9.00 partenza per Termoli. Visita al porto e osservazione di tutte le sue strutture; ipotesi sulle sue potenzialitą. Poi deviazione per una sana botta di shopping: immersione nel vasto campionario di beni utili e non, della nostra civiltą commercial-popolare. Comunque, valida indagine merceologica. Rientro e pranzo al ristorante dell'Hotel. Nel primo pomeriggio intervista al capo delegazione ed al sindaco di Zhur. Poi per le 17 trasferta a Casalvecchio: incontro di commiato col sindaco e l'amministrazione comunale. Discorsi di rito e firma ufficiale del “Nuovo Protocollo d'Intesa per il Gemellaggio tra i Comuni di Casalvecchio di Puglia e Zhur della Kosova”. Saluti cordiali del sindaco e vicesindaco di Casalvecchio, risposta accalorata del sindaco e del capo delegazione di Zhur. D'avanti al comune una piccola folla si č radunata per salutare gli amici in partenza. Infatti č l'ora. Si parte per Bari. La staffetta del Comune di Casalvecchio scorta l'auto della delegazione fino al porto di Bari. Viaggio tranquillo. Classiche operazioni d'imbarco; una pattuglia della polizia portuale viene a curiosare ma il nostro comandante garantisce la regolaritą dell'operazione. Ultima stretta di mano, non c'č altro da fare, le navi non aspettano. Mai. La monovolume scompare inghiottita dalla stiva della Ventouris Ferries. Invertiamo la rotta e dopo due ore di autostrada buia e deserta l'auto-scorta del comune č di nuovo a Casalvecchio.
    Fine della visita ufficiale, ma la storia č appena cominciata. Ci aspetta un grosso e piacevole lavoro che durerą nel tempo e, lo speriamo vivamente, darą buoni frutti per le due comunitą. Tutto dipende da noi.
    É mezzanotte. Scrivo queste notule sorseggiando un bicchiere di tč freddo, lo stesso tč freddo che bevevo ieri insieme ai miei fratelli dardanici. Non ha pił lo stesso sapore...