Appeso ad un pero



Un contadino percorreva, a cavallo del suo asino, uno stradone di campagna. Strada facendo vide un robusto ramo di pero, carico di frutti maturi, che lui poteva agevolmente raccogliere allungando una mano..
Non gli fu difficile farsi una bella provvista di quei frutti succosi, ma l'asino, chissà per quale motivo, si spaventò, cominciò prima a scalciare e poi si lanciò in una corsa improvvisa.
L'uomo, per sfuggire al pericolo di una rovinosa caduta, si aggrappò forte a quel ramo di pero e, mentre l'animale fuggiva, lui rimase appeso, nel bel mezzo della strada.
L'ortolono che stava lavorando poco lontano, si accorse del baccano, si avvicinò e vide l'uomo appeso al suo pero:

<<Che ci fai qui? Vuoi rubare le mie pere?>>
<<No, no... Sono caduto!...Mi ha disarcionato il mio asino!>>
<<Come? Tu cadi dall'asino e finisci appeso al mio pero?>>
L'ortolano si sentì rubato e beffato, quindi, per “aiutare” il ladro a scendere dal suo albero, prese un bastone e lo "scosse"... vigorosamente!