Dudici so' li misi, tridici so' li luni, la cchiù longa notti è quannu ti cuerchi all'addasciuni. (Alto Salento)


Traduzione: <<Dodici sono i mesi, tredici sono le lune, la notte più lunga è quando ti corichi digiuno>>