Clinica oculistica dell'UniversitÓ degli Studi della Campania: due bambini, ciechi dalla nascita, hanno recuperato la vista.


Due bambini, uno di 8 anni e uno di 9, ciechi dalla nascita,
per una particolare forma di distrofia retinica ereditaria, hanno recuperato la vista grazie a una tecnica innovativa eseguita per la prima volta in Italia nella Clinica oculistica dell'UniversitÓ degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli".
La malattia Ŕ causata da mutazioni in un gene chiamato RP65 e la terapia, sviluppata da Novartis, fornisce una copia funzionante di questo gene.
I risultati ottenuti con la nuova metodologia, denominata "Luxturna", sono stati illustrati da Francesca Simonelli, direttrice della Clinica Oculistica dell'ateneo.
La copia del gene RP65 Ŕ in grado, attraverso una singola somministrazione, di migliorare la capacitÓ visiva dei pazienti.

La tecnica e i risultati sono stati presentati dalla Simonelli presso il Policlinico di Napoli.
Tra i partecipanti: Giuseppe Paolisso, Rettore dell’UniversitÓ degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli; Giuseppe Limongelli, direttore del Centro di coordinamento Malattie Rare della Regione Campania; Fulvio Luccini, Patient Access Head Novartis.

https://www.tgcom24.mediaset.it/salute/caserta-nuova-terapia-genica-rende-la-vista-a-due-bambini-ciechi_12434426-201902a.shtml