Cardoncelli selvatici con gli spaghetti
1.jpg
Ingredienti per 4 persone:
Gr. 250 di spaghetti;
mezzo chilo di cardi selvatici già puliti;
mezzo bicchiere di olio extra vergine d’oliva,
un po’ di cipolla,
un peperoncino piccante (facoltativo);
Una decina di pomodori maturi (meglio quelli di “pendola”)
4 cucchiai di formaggio pecorino grattugiato;
sale q.b.
Procedimento: i cardi selvatici, essendo spinosi, non sono facili da raccogliere e liberarli dal loro fogliame, ma i contadini sono così bravi che li portano al mercato già puliti, e basta una rapida “ripassata” per liberarli da torsoli e qualche altra impurità per poterli cucinare.
Si devono lessare in poca acqua, poi si scolano e si mescolano con gli spaghetti lessati a parte in una quantità adeguata di acqua salata.
Il condimento sarà un soffritto fatto con olio d’oliva, un po’ di cipolla (alcuni preferiscono l’aglio), e un peperoncino piccante, poi, tolto il peperoncino, si aggiungono pochi pomodori pelati e un pizzico di sale.
I pomodori non devono cuocere molto.
Si condisce pasta e cardoncelli con tale soffritto e un po’ di formaggio pecorino grattugiato e si serve subito.