Attenzione! Il fisco preleverà denaro dai conti correnti con la Virus Tax

RtCHtI2CascPPD.jpg





14 marzo 2020

Mentre l’Agenzia delle Entrate ha ricevuto mandato di mettere sotto torchio ancor di più i contribuenti per lottare contro l’evasione fiscale, la magnanimità del Governo che ha stoppato tasse e canoni vari per venire incontro ai cittadini in quarantena potrebbe tradursi presto in una Virus Tax.
Sebbene vi sembri un ingiustizia, in realtà potrebbe essere la naturale conseguenza della della libertà economica concessa dall’UE al nostro paese per fronteggiare l’emergenza.
Tuttavia l’Italia è preoccupata dal fatto che la stessa UE sta già chiedendo un aumento delle tasse sulle spalle dei contribuenti per rientrare nei parametri della manovra fiscale.
Il fisco preleverà denaro dai conti correnti con la Virus Tax
La Virus Tax, o come si chiamerà, dovrà quindi far fronte alle enormi spese che il Governo sta sostenendo a copertura di salari e aziende che per il blocco da Coronavirus sono costretti a chiudersi in casa.
Ad ogni modo un aumento delle tasse era purtroppo già in programma nella Manovra fiscale, laddove è previsto l’aumento dell’IVA nel 2021 come stabilito dalle clausole di salvaguardia. L’UE plaude agli aumenti d’imposte come l’IVA perché vuole che l’Italia sposti progressivamente la pressione fiscale sui consumi, ottenendo così una legge di bilancio più leggera di 20 miliardi di euro.
La Virus Tax dovrebbe rappresentare una tantum che si tradurrà in un prelievo forzoso dai conti correnti dei cittadini, ovviamente misurato e proporzionato in base al reddito. Lo fece già l’allora Governo Prodi nel 1998 con l’Euro Tassa per rientrare nella nascente UE, mentre oggi l’esecutivo guidato dal premier Conte sta pensando di tassare i cittadini per l’emergenza Coronavirus.



https://va.news-republic.com/a/68039...04987622178826