San Vito dei Normanni ed Erchie.

Conte e Margheriti si dimettono, pronte la candidature alle regionali


A San Vito si attende l'ufficialità della candidatura a primo cittadino di Roberto Covolo, attuale assessore della giunta Rossi

31 luglio 2020
Si sono dimessi questa mattina Domenico Conte e Giuseppe Margheriti, rispettivamente sindaci di San Vito dei Normanni ed Erchie, perché scenderanno in campo per le regionali 2020 che si terranno i prossimi 20 e 21 settembre.
La carica di sindaco, infatti, è incompatibile con quella di consigliere regionale, secondo la normativa vigente.
Per Domenico Conte sarebbe pronto un posto nella lista civica a sostegno di Michele Emiliano.
Margheriti, invece, scenderà in campo per Forza Italia e Raffaele Fitto.“
Ha rassegnato le dimissioni il sindaco di San Vito dei Normanni, Domenico Conte affidando ad una diretta facebook saluti e ringraziamenti oltre a spiegare le ragioni di tale decisioni che risiedono nella sua candidatura alle regionali di settembre a sostegno di Michele Emiliano.
Una comunicazione ufficiale che arriva a poche settimane dalla scadenza naturale del suo mandato e, soprattutto, dopo le difficili settimane che la città ha vissuto per l'emergenza Covid-19. "Di questi cinque anni di vita - ha dichiarato Conte - rivedo sorrisi, abbracci ma, anche, momenti duri, traguardi sperati ed errori, obiettivi centrati e persi".

Conte ha ringraziato tutto l'apparato burocratico dell'ente, consiglieri di maggioranza e di opposizione, il presidente del consiglio e la giunta: "Non è stata solo politica ma anche amicizia". Ringraziamenti, anche, alle associazioni, parrocchie, comunità scolastiche e alle famiglie dei malati Covid, con un pensiero speciale per la moglie, le figlie, e tutta la famiglia. In chiusura il ringraziamento alla comunità: "Grazie ai sanvitesi per la fiducia, ho dato tutto quello che potevo. Buon cammino e buona vita a noi sanvitesi".“
Giuseppe Margheriti, sindaco di Erchie

Anche Giuseppe Margheriti, sindaco di Erchie ha rassegnato le dimissioni questa mattina per concorrere alla elezioni regionali: "Una scelta difficile, sofferta, meditata a lungo ma determinata da una motivazione, altrettanto, importante per la mia città: concorrere alla carica di consigliere regionale e offrire ai miei concittadini e al territorio brindisino tutto una rappresentanza diretta".
La carica di sindaco non mi consentirebbe, vista la vigente normativa, di concorrere alla carica regionale - ha continuato il primo cittadino. Spinto dal senso di dovere e riconoscenza verso la mia comunità che da sempre mi sostiene e che è la mia seconda famiglia. Certo e fiducioso che mi comprenderete e sosterrete".


https://www.brindisireport.it/attual...regionali.html