Nuovo Messale, revisionato dalla Cei: a messa cambia il frasario abituale per le “pecore del signore”

Domenica 22 Novembre 2020

Città del Vaticano - Dalla prossima domenica entra in vigore in tutte le chiese italiane il nuovo Messale, revisionato dalla Cei che introdurrà definitivamente una serie di modifiche alle formule e alle preghiere più popolari e conosciute.
Per esempio, nel Padre Nostro, arrivano le parole: «non abbandonarci in tentazione» e non più «non ci indurre in tentazione» come si è recitato finora.
Al momento della consacrazione, il prete all'altare dirà: «ecco l'Agnello di Dio.. beati gli invitati alla cena dell'Agnello».
Inoltre il prete dirà, dopo il Santo: «veramente santo sei tu, o padre» e proseguirà «santifica questi doni con la rugiada del tuo Spirito». Sempre nella consacrazione c'è anche un'altra modifica: «consegnandosi volontariamente alla passione».

di Franca Giansoldati


https://www.ilmessaggero.it/vaticano...Be7YgxDPrn2Bm8