SOSTENIMENTO SACERDOTI: la Chiesa cattolica piange miseri!

PALERMO, 2 Ottobre 2021 – La Chiesa Cattolica sta vivendo un momento estremamente critico per quanto riguarda il sostentamento dei sacerdoti.

Secondo i dati forniti dalla Conferenza Episcopale Italiana (CEI) sono 33.000 i sacerdoti in forza nelle 1260 diocesi italiane, con remunerazioni che vanno dai 904€ al mese per un prete appena ordinato sino ad un massimale di 1.405€ al mese per un Vescovo vicino alla pensione.
Il 69% circa di questo fabbisogno viene coperto con i fondi 8xmille ma si stima che quest’anno, con la stessa percentuale di firme del 2020, il fondo 8xmille destinato alla Chiesa Cattolica registrerÓ un calo del 27% pesando sul sostenimento dei sacerdoti e sulle spese di servizio alle comunitÓ.
Sempre per effetto della grave crisi economica, conseguente alla pandemia, anche sul fronte delle offerte si sta osservando un crollo e si stima che le liberalitÓ possano riuscire, quest’anno, a coprire soltanto l’1,6% del fabbisogno.
La flessione del gettito conseguente alla pandemia – precisa il Vicepresidente ed Assessore all’Economia della Regione siciliana, Gaetano Armao – determina un severo abbassamento del livello dei fondi 8xmille e delle offerte destinati alla Chiesa Cattolica con effetti sul sostentamento dei sacerdoti e delle spese di caritÓ, pastorale e di culto.
I sacerdoti ed i religiosi svolgono un ruolo cruciale nella societÓ ed Ŕ urgente, non soltanto l’incoraggiamento dell’8xmille e delle donazioni, ma anche una seria riflessione da parte dello Stato su come poter garantire il sostentamento di chi, a sua volta, aiuta spiritualmente e materialmente le nostre comunitÓ.”

https://www.ilmoderatore.it/armao-mo...r9DxMsjDMADpkc