Lu vulu ti li palumbi
1.jpg

Eti beddu li palumbi cu viti vulari,
ma attentu, ti sotta non ciā passari.

Tutti an fila sobbra lu cornicioni,
pari sta cantunu na bedda canzoni.

Quando scendi la sera e faci scuru
ti sottu a loru, non passi ti sicuru.

Appena si desciunu ogni matina,
viti ca nterra eti totta nā rruvina.

Totta la chiazza e chiena ti cacchi,
menu mali ca non volunu li vacchi.


30/03/2009
Aldo Indini