Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Vaccino pfizer – 4 volontari colpiti da paralisi facciale. La fda raccomanda il mon

  1. #1

    altalena Vaccino pfizer – 4 volontari colpiti da paralisi facciale. La fda raccomanda il mon

    VACCINO PFIZER – 4 VOLONTARI COLPITI DA PARALISI FACCIALE.

    LA FDA RACCOMANDA IL MONITORAGGIO

    Dic 9, 2020

    foto_970202_908x560.jpg
    Più
    Secondo la Food and Drug Administration, quattro partecipanti allo studio che hanno ricevuto il vaccino Pfizer Covid-19 hanno sperimentato una paralisi facciale.
    La FDA ha affermato che il problema dovrebbe essere monitorato non appena il vaccino diventerà disponibile in larga scala.
    I casi potenzialmente preoccupanti sono stati rivelati dopo che il regolatore dei farmaci statunitense ha pubblicato un’analisi del vaccino Pfizer-BioNTech prima di un incontro per prendere in considerazione l’autorizzazione all’uso di emergenza per il vaccino negli Stati Uniti.
    Secondo i documenti , la paralisi di Bell, una forma di paralisi facciale temporanea, è stata segnalata da quattro partecipanti durante le prove di fase 3.
    Agli individui era stato somministrato il vaccino e nessun membro del gruppo placebo ha avuto effetti avversi simili.
    La condizione assomiglia a un ictus.
    In alcune rare situazioni, entrambi i lati del viso possono rimanere paralizzati.
    Non è chiaro quale sia la causa della paralisi di Bell, sebbene la paralisi temporanea di solito scompaia da sola.
    Tuttavia, la FDA ha affermato che la frequenza del problema è “coerente con il tasso di fondo previsto nella popolazione generale” e ha aggiunto che non ci sono prove chiare che collegano il vaccino contro il coronavirus alla spiacevole condizione medica.
    Tuttavia, il regolatore federale ha raccomandato “la sorveglianza per i casi di paralisi di Bell con la distribuzione del vaccino “.
    La FDA ha notato lo “squilibrio numerico” dei casi di paralisi di Bell tra i gruppi vaccinati e quelli che hanno assunto placebo.
    Secondo i documenti, gli effetti collaterali sono comuni.
    Tra i partecipanti allo studio, l’84% ha sperimentato una sorta di reazione.
    Dopo aver ricevuto il vaccino, il 63% dei soggetti dello studio ha riferito di affaticamento e il 55% ha affermato di soffrire di mal di testa.
    Brividi sono stati segnalati dal 32% dei partecipanti, il 24% lamenta dolori articolari e il 14% ha sviluppato febbre.

    Nel complesso, il jab sembra aver ricevuto buoni voti dalla FDA. Nel suo rapporto, il regolatore ha affermato che il vaccino a due dosi è efficace circa il 50% anche dopo la prima iniezione.
    Si ritiene che il vaccino sia efficace al 95% dopo la seconda dose, somministrata tre settimane dopo. La FDA ha anche scoperto che il jab riduce il rischio di gravi sintomi di Covid-19 dopo la prima dose.
    Martedì, il Regno Unito è diventato il primo paese al mondo ad iniziare a somministrare il vaccino Pfizer-BioNTech alla popolazione.

    [IMG]file:///C:\Users\Angela\AppData\Local\Temp\msohtmlclip1\01 \clip_image002.jpg[/IMG]By Davide Donateo

    https://www.databaseitalia.it/vaccin...-sorveglianza/

  2. #2

    Vaccino Covid in Gb: no a chi ha avuto reazioni allergiche.

    Vaccino Covid in Gb: no a chi ha avuto reazioni allergiche.

    Due operatori sanitari con una storia significativa di allergie hanno avuto una reazione «avversa» al vaccino Pfizer, da cui si stanno riprendendo. L’autorità sanitaria britannica sottolinea la cautela che serve con questo tipo di persone, come per gli altri vaccini


    L’autorità britannica di regolamentazione del farmaco (Mhra) ha diramato un’avviso per non sottoporsi a vaccinazione contro il Covid per chi avesse avuto una storia «significativa» di reazioni allergiche a cibo, medicine o vaccini.
    L’avviso del servizio sanitario

    L’allerta arriva dopo che due operatori del sistema sanitario nazionale britannico, il Nhs, hanno manifestato reazioni «avverse» dopo che gli era stato somministrato il vaccino anti coronavirus.
    Entrambi gli operatori sanitari avevano «una storia significativa di allergie», tanto che portano con sé autoiniettori di adrenalina, il farmaco salvavita che viene usato in caso di grave choc anafilattico per reazione allergica.
    Ora si stanno riprendendo bene, ma gli episodi sono stati l’occasione per Stephen Powis, direttore del Sistema nazionale britannico, per ricordare che, «come accade comunemente con i nuovi vaccini, l’Mhra consiglia a titolo precauzionale che le persone con una storia significativa di reazioni allergiche non ricevano questa vaccinazione».
    La scelta delle persone da vaccinare

    L’opuscolo informativo che accompagna il vaccino Pfizer / BioNTech avverte che non dovrebbe essere somministrato a persone allergiche a qualsiasi sostanza nel vaccino.
    Il consiglio dell’Agenzia regolatrice inglese dei farmaci MHRA afferma: «Qualsiasi persona con una storia di una reazione allergica significativa a un vaccino, un medicinale o un cibo (come una precedente storia di reazione anafilattoide o coloro a cui è stato consigliato di portare un autoiniettore di adrenalina) non dovrebbe ricevere il vaccino Pfizer / BioNtech».
    L’episodio, più che sollevare dubbi sul farmaco, li solleva sulla scelta, da parte del servizio sanitario inglese, delle persone da vaccinare, come scrive il Guardian. Queste precauzioni, infatti, sono normali e accompagnano la somministrazione di ogni tipo di vaccino (oltre che di farmaco).
    «Normale in questi soggetti, strano li abbiano chiamati»

    «È normale che un allergico possa avere reazioni allergiche, infatti la prassi per tutti i vaccini, ma anche per procedure come risonanza con contrasto, analisi e somministrazione di farmaci, prevede un’attenta anamnesi che verifichi la storia del paziente ed escluda precedenti reazioni allergiche - conferma Sergio Abrignani, immunologo dell’Università Statale di Milano e dell’Istituto di Genetica Molecolare “Romeo ed Enrica Invernizzi” - .
    Chi è allergico, ad esempio al cibo, di solito è allergico anche ad altre sostanze, ha una tendenza a montare una risposta che, al termine del processo, induce allo spasmo della muscolatura che, a livello di epiglottide, può soffocare.
    C’è il rischio che risponda in “modo allergico” , quindi, anche ad altre sostanze.
    Queste due persone avevano avuto in passato una forte risposta anafilattica, per andare in giro con l’adrenalina.
    È rarissima una risposta fatale con l’inoculo di un vaccino: in questi soggetti è stata una reazione importante, ma subito superata, di solito può trattarsi di rush cutanei importanti, occhi gonfi.
    Sono persone che possono essere vaccinate, ma con molta cautela e in posti dotati di mezzi idonei ad affrontare eventuali choc».

    https://www.corriere.it/salute/malat...2ae6dd98.shtml

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •