Fragranza di silezio



Fragranza di silenzio
nel quale affondo,
torpore di sonno
che nelle vene serpe,
zittìo di campi
che mi sbarra l'abisso,
l'ora giunge
di ritornare
alla terra nera.




Poesia
di
Don Luigi Leo
tratta dal libro
Glasnost (trasparenze)
Casa Ed pentarco -Torino